Il fu Mattia Pascal (Luigi Pirandello)

2C

L’autore: Luigi Pirandello nasce il 28 giugno del 1867 a Girgenti, si iscriverà alla Facoltà di Lettere, prima a Palermo, poi, dal 1887, a Roma.  Nel 1894 sposa a Girgenti Maria Antonietta Portulano dalla quale avrà tre figli. Tra le sue opere  più importanti ricordiamo ”Uno nessuno e centomila”, ”Il fu Mattia Pascal” e  ”Il turno”. Muore il 10 dicembre 1936 a Roma.

Il fu Mattia Pascal è una delle opere più conosciute di Luigi Pirandello. Viene scritta nel 1903 e si basa sull’identità individuale: quella di Mattia Pascal e del suo alter ego Adriano Meis. Il protagonista racconta il romanzo in prima persona narrando le vicende della propria vita e dei fatti che lo hanno portato ad essere il fu di se stesso. Dopo la morte del marito, la madre di Mattia e Roberto vuol dare in gestione l’eredità ad un amministratore poco onesto di nome Batta Malagna. I due fratelli non sono interessati al patrimonio di famiglia, in più la nipote di Malagna è stata messa incinta da Mattia che è obbligato a sposarla. L’eredità lasciata dal padre dei due fratelli viene gestita male, quindi il giovane Mattia deve per forza lavorare come bibliotecario e vivere con sua moglie e sua suocera, la quale non è affatto gentile e simpatica. Poco tempo dopo la vira matrimoniale dei due sposi diventa insopportabile, inoltre le due bambine muoiono poco dopo il parto. Mattia a questo punto decide di partire per Montecarlo cercando di guadagnare qualcosa al casinò, infatti vince una bella somma e si rimette in viaggio per il paese dal quale è venuto. Mentre è in treno, il ragazzo legge il giornale e vede una notizia che lo lascia a bocca aperta: è stato riconosciuto nel cadavere di un uomo morto nel suo paesino. Dopo aver letto la notizia, Mattia decide di apporfittarne per ricominciare una nuova vita, abbandonando il nome di Mattia Pascal e chiamandosi Adriano Meis. Egli trascorre molto tempo viaggiando di città in città finchè un giorno decide di stabilirsi a Roma, prendendo una stanza in affitto dal signor Paleari, ma la sua vita non sarà facile perchè non ha documenti e nemmeno un nome riconosciuto. Nel momento in cui egli subisce un furto, gli è impossibile poter denunciare il fatto e sposare Adriana, la figlia del padrone di casa. La condizione in cui si trova l’uomo non è più sopportabile, ergo decide di mettere in scena un finto suicidio e di ritornare in possesso della sua vecchia identità. Quando torna al paesino, Mattia vede che la situazione è molto cambiata da quando è andato via: sua moglie è ormai maritata con un uomo di nome Pomino e hanno anche una figlia. Tutto quello che il giovane ha abbandonato partendo non può più essere recuperato. In fine Mattia viene isolato e può soltanto ritornare a lavorare in biblioteca.

Il testo è narrato in prima persona, cioè dallo stesso protagonista. Il fu Mattia Pascal è anche simile a La coscienza di Zeno di Italo Svevo. In questo libro vediamo come Pirandello racconta che l’uomo non ha un’identità fissa e i personaggi fingono, mentono e nel caso del protagonista vivono in panni che non sono i propri. Un libro che è fatto di più punti di vista, come quelli dei personaggi, per questo Pirandello ci fa capire che la realtà può avere più interpretazioni e che, nel caso del libro, non dobbiamo fidarci esclusivamente del punti di vista del protagonista. Ci si trova davanti a situazioni inaspettate e gli uomini indossano maschere che rendono instabile l’identità degli uomini stessi. Secondo me è un libro bellissimo e vale la pena di essere letto, è scritto con un linguaggio non sempre semplice ma comprensibile.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...