L’isola di Arturo (Elsa Morante)

 

DSC00763

L’autrice: Elsa Morante nasce a Roma nel 1912, è stata una scrittrice, saggista e poetessa italiana. Sposa Alberto Moravia nel 1941. Tra i suoi libri ricordiamo Il gioco segreto, La storia, Racconti dimenticati, L’isola di Arturo ecc. Ha collaborato a riviste e giornali come ”il corriere dei piccoli”. Nel 1957 riceve il premio strega. Muore a Roma nel 1985.

Arturo Gerace è un ragazzino che vive a Procida insieme al suo cane Immacolatella, mentre suo padre, Wilhelm Gerace,  è in giro per il mondo impegnato nei suoi viaggi avventurosi. Un giorno, il padre di Arturo si fa vivo sull’isola, annunciando a suo figlio che presto sarebbe tornato con una nuova moglie il cui nome è Nunziata. Dopo pochi giorni, ecco tornare Wilhelm con la sua nuova moglie che, non si sa per quale motivo, Arturo odia a tal punto da non chiamarla neanche per nome. Mentre suo padre è ancora fuori casa per i suoi viaggi, Arturo cerca in tutti i modi di trascorrere le giornate lontano dalla casa dei Guaglioni, nella quale c’è Nunziata che anch’essa aspetta il ritorno di suo marito. Poco tempo dopo, la ragazza rimase incinta e fu solo allora che Arturo si rese conto della sua bellezza. La notte del 22 novembre il giovane fu svegliato dalle urla della matrigna che stava per partorire e corse subito in paese per chiamare la mammana, ossia l’osterica.  Quando i due arrivarono, Carmine-Arturo era già nato e da quel momento Nunziata si prese cura solo di lui. La gelosia di Arturo a questo punto è cosi grande, che lo spinge a fingere un suicidio per attirare l’attenzione. Riuscito nel suo scopo, la matrigna gli sta accanto per una settimana, al termine della quale Arturo si dichiara a lei dandole un bacio ed è questo il suo errore: la loro amicizia si ruppe per sempre. L’unico modo per rinconquistarla secondo Arturo, era fingersi fidanzato con una rafazza di nome Assuntina, ma nulla cambiò. Wilhelm continuava a fare i suoi viaggi, ma le soste sull’isola si facevano sempre più lunghe e lui ne approfittava per andare a far visita al suo amico Stella che era al penitenziario. Pochi giorni dopo tra Stella e Arturo ci fu una grossa lite che coivolse anche Wilhelm e a seguito della quale i due amici partirono. Il padre, dimenticando il patto fatto ad Arturo, ossia farlo partire con lui al compimento dei suoi sedici anni, lo deluse profondamente. Il ragazzo si chiuse in stanza per un giorno intero e poi scappò di casa per rifugiarsi in una grotta, dove vi incontrò il suo amico Silvestro, con il quale dopo pochi giorni parti’ per la guerra ed insieme lasciarono per sempre Procida.

Scritto nel 1952, il libro narra la difficile vita del giovane protagonista, Arturo, alle prese con la sua vita da asolescente. Con l’opera pubblicata nel 1957 l’autrice si garanti’ il premio Strega e confermò le sue doti narrative. Questo è uno dei libri più belli che abbia mai letto, nel quale la Morante è riuscita perfettamente ad esprimere i dubbi, le angosce e le sensazioni di un giovane adolescente. L’analisi del protagonista e del periodo adolescenziale è molto ampia e dettagliata. La trama, all’inizio un po’ noiosa, riesce ad attrarre il lettore con i suoi colpi di scena. La narrazione è il prima persona ed il discorso è diretto. Sono presenti digressioni, analessi e prolessi durante la narrazione. Fabula e intreccio non coincidono.

 

2 pensieri su “L’isola di Arturo (Elsa Morante)

  1. Già, gran bel libro! l’ho letto qualche mese fa, ma è come se l’avessi letto ieri…
    è sintetica e hai messo quasi tutti gli elementi del libro, Bella recensione Nu!
    by troncky

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...